Tra sabbia e sentieri

Scoprire la natura in Romagna: tra sabbia e sentieri

La riviera è celebre per le sue spiagge vivaci… Eppure ci sono anche luoghi dove concedersi una giornata di quiete e scoprire la natura in Romagna: spiagge incontaminate, boschi e un’antica pineta.

“E perderci nel verde”

I parchi naturali e le spiagge segrete di Romagna

Avreste mai detto che in Romagna ci sono luoghi in cui immergersi nella natura, per scoprire paesaggi unici? I parchi naturali non mancano: antiche foreste vi aspettano per un’escursione lungo i loro sentieri, dal Parco della Vena del Gesso a quello delle Foreste Casentinesi, tra grotte e fiumi che formano piscine naturali. Lungo la costa ravennate c’è la pineta, che da secoli corre parallela alla linea di costa. Di qui sono passati poeti, scrittori e contrabbandieri; oggi è il luogo perfetto per chi ama lo sport, o per chi vuole semplicemente rilassarsi al fresco. E se non volete allontanarvi dal mare, potete scoprire le più belle spiagge incontaminate della riviera, come quella di Fiorenzuola di Focara o la Spiaggia delle Tamerici di Cesenatico.

Spiaggia_Tamerici_Natura_in_Romagna
Foreste_casentinesi_Natura_in_Romagna
Pineta_Classe_Natura_in_Romagna


Spiaggia delle Tamerici

Sul lungomare di Cesenatico c’è una spiaggia in cui il mare, la sabbia e le tamerici sono gli unici protagonisti. Venire qui significa vivere il mare in modo diverso dal solito, immersi tra gli elementi naturali e il suono delle onde.


Parco Naturale delle Foreste Casentinesi

Lungo il confine tra Romagna e Toscana c’è una foresta incontaminata, che ricopre da secoli i versanti delle colline. Potrete scoprire antichi borghi e immergervi tra i boschi, lasciandovi incantare dalle suggestioni di un luogo magico.


Pineta di Classe

Immergetevi in una pineta antichissima, che vi stupirà con i suoi sentieri e con le aree più selvagge e incontaminate. È perfetta per le passeggiate e per chi ama lo sport, che può scoprirne i percorsi a piedi, in bici o a cavallo.

Tra storia e natura

Oggi boschi e foreste sono luoghi isolati, ma un tempo erano frequentati da personaggi di ogni genere: mercanti, ambasciatori, esuli… Le foreste del Casentino, al confine tra Romagna e Toscana, furono attraversate più volte da Dante Alighieri, che trovò ospitalità presso il castello di Poppi. L’autore della Divina Commedia passò anche per la pineta di Classe, che descrisse nel Purgatorio… Ma non fu l’unico poeta a restare incantato dalle suggestioni dei pini secolari: Gabriele D’Annunzio soggiornò vicino a Ravenna insieme a Eleonora Duse, facendo nascere diversi aneddoti sul suo conto.

Fiorenzuola di Focara

Immersa nel Parco Naturale del Monte San Bartolo, Fiorenzuola è perfetta per chi ama scoprire spiagge incontaminate. Dal borgo medievale, affacciato a picco sul mare, un sentiero vi condurrà fino alla piccola spiaggia e all'azzurro del mare.